Frappe – Sfrappole – Fregnacce


E’ un dolce povero legato al Carnevale, presente in molte regioni d’Italia, si basa su ingredienti che si differiscono in minima parte da un luogo a l’altro.

La preparazione era una festa a cui spesso partecipavano grandi e piccini di tutta la famiglia.

Daro’ una ricetta molto semplice, ma da leccarsi le dita!

Mescolare, su una spianatoia, 500 g di farina bianca, 100 g di zucchero semolato, una bustina di vaniglia.
Formare una fontana e rompervi all’interno 3 uova, 3 cucchiai di Marsala secco (o vino bianco) e 50 g di burro ammorbidito e ridotto a pezzetti.

Amalgamare bene …aggiungendo Marsala se l’impasto risultase troppo sodo.
Tirare la pasta con il mattarello in una sfoglia sottile come quella delle tagliatelle, quindi tagliarla in strisce di cm 5 x 12 circa (potete fare anche a occhio)

In un recipiente largo, friggere, meglio se in strutto bollente, poche strisce alla volta, annodandole o intrecciandole irregolarmente (ovviamente prima della frittura).

Quando sono ben dorate da entrambe le parti, scolarle e depositarle su carta assorbente, tipo scottex.

 

Si gustano fredde, spolverate con zucchero a velo …. ed un buon bicchiere di vino, meglio se non frizzante; abboccato, tipo un ottimo Moscato giallo del Trentino, una Malvasia, un Passito, ed anche un ottimo Marsala ….

BUON CARNEVALE !!!

 

  

 


Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Mangiare ...acculturati e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...