Saturna Englaro, mamma di Eluana

eluana englaro -e-mamma saturna

Ecco Eluana Englaro con la mamma Saturna  (da una foto riportata su Il Giornale del 9 febbraio 2009)

Stralcio di un’intervista del giornalista Cristiano Gatti da un suo colloquio con il Padre di Eluana

…Dov’è la madre? Perché parla solo il padre? Alle giuste domande di queste ore, la prima risposta sembra elementare: la madre non c’è, la madre non parla, perché a sua volta è molto malata. Ma è una spiegazione troppo semplice. In realtà, la mamma … s’è fermata là, a quella notte, quando la sua creatura, la sua stessa vita, hanno smesso di sorriderle…..

Le parlava, l’accarezzava, le sorrideva. Le portava peluche e fotografie. Le comprava biancheria e abiti di pregio, perché diceva che Eluana, già bella, doveva essere bellissima anche mentre dormiva. «Per nessun altro al mondo Eluana è quello che è per me», diceva. Questa madre mutilata aveva deciso di continuare la «simbiosi», una cosa sola con la sua creatura, delegando al marito il compito di combattere, fuori, la battaglia contro i sondini. Lei rinchiusa nel bozzolo del dolore, lui in trincea.

continua il padre:… «Già un paio d’anni dopo l’incidente a Eluana –  comparve un tumore al seno. Così, assieme alla battaglia per nostra figlia, ci trovammo a combattere anche questa. All’inizio ci sembrò di farcela. Ma nel 2002 ecco un’altra mazzata, una recidiva. Nuova operazione, nuova paura. E adesso ancora, un altro intervento, perché sono sorte complicazioni alla colonna vertebrale…».


C.Gatti: …mi fu chiaro il dettaglio più straziante dell’intera parabola: la povera madre, colpita dal male, non poteva neanche soffrire per se stessa, per il proprio futuro, presa com’era dall’angoscia inenarrabile per un altro futuro, quello di una figlia che aveva bisogno delle sue carezze, ma che lei non sapeva fino a quando avrebbe potuto accarezzare. Mi rimbombava opprimente e pietosa la domanda che già milioni di volte, certissimamente, aveva avvelenato l’esistenza di quella povera donna: come farà Eluana senza di me? Chi le darà carezze di mamma?

Ora sappiamo com’è andata. Come sta finendo. Mentre il papà combatte l’ultima battaglia, giusta o sbagliata che sia, la mamma sta malissimo. ….«Saturna si consumò come una candela, fin dal primo giorno, in attesa di un qualunque segno della sua Eluana. Ogni ora, ogni gesto erano riservati ad Eluana. Ma non entrarono più in contatto. Fu e rimase per lei un dolore acuto, insostenibile e inconsolabile. Un saccheggio dell’anima, cui non fu mai più possibile rimediare».

Restai di sasso.  Ma come, provai a dire, anche la sua signora sta così male? Beppino mi disse una frase che da allora non ho più scordato: «Se vuole immaginarsi l’inferno su questa terra, pensi a noi».
Poi, con calma, senza un solo aggettivo strappalacrime, usando parole essenziali e ruvide come la pietra della sua Carnia, mi svelò i risvolti umani, privati, intimi di quello che già allora era un grande caso politico. Un mezzo sorriso amaro, ricordò le dannate coincidenze della sua disgrazia: «La notte tra il 17 e il 18 gennaio 1992, quando Eluana volò fuori strada, io e mia moglie eravamo in settimana bianca in Val Pusteria. Era la prima volta che Eluana non veniva. Avevamo deciso di andarci dopo tanti ripensamenti. S’immagini: avevamo preso persino la Y10, la «baracchina», come la chiamava Eluana, per lasciarle la mia Bmw, così che lei si muovesse eventualmente più sicura… Niente. L’incidente successe di venerdì sera, tardi, ma i suoi amici riuscirono a raggiungerci soltanto il sabato mattina…  Posso dirlo: in quelle cinque ore di viaggio, mia moglie ha cominciato a morire…». Dov’è la mamma di Eluana? Perché non parla? Perché si sente e si vede sempre il papà? Alle domande di questo periodo, umane e legittime, io trovai risposta quel giorno…

Beppino continuò senza tacere e senza enfatizzare nulla. Raccontò con tenerezza di come la sua prima vita – così la definì – si fosse snodata nel modo più bello. L’incontro negli anni Settanta, a Basilea, dov’era per lavoro, con una studentessa di Urbino dal nome strano, Saturna. E poi il matrimonio in Italia, la decisione di far nascere la bimba fuori Milano, nel verde di Lecco. «Eluana arrivò nel 1970: fino a quella notte del 1992, mi creda, lei e sua madre sono vissute in perfetta simbiosi».

Ricordo che mi riuscì di pronunciare solo parole vuote e insulse, qualcosa del tipo: «Chissà quanto ha sofferto, dopo quella notte, sua moglie…». Beppino Englaro non aveva dimenticato nulla, neppure un giorno, del calvario familiare: «Per due anni, Saturna ha fatto la spola con l’ospedale di Sondrio, dove inizialmente avevano ricoverato Eluana. Quindi, quando la nostra piccola è tornata qui a Lecco, combinazione nell’istituto di suore dov’era nata, sua madre ha passato tutti i giorni allo stesso modo».


Annunci
Questa voce è stata pubblicata in DONNE, SOCIETA' e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

26 risposte a Saturna Englaro, mamma di Eluana

  1. adriana novelli ha detto:

    finalmente!!!!
    oggi eluana è nella luce!
    Si è liberata del suo corpo che la teneva prigioniera.
    siamo vicini con affetto ai suoi genitori che oltre al dolore
    per la tragedia della figlia hanno dovuto sopportare la passione di questa arrogante e vergognosa vessazione.
    Io non ho parole che possano descrivere la nostra indignazione.Eluana il nostro cuore è con te.

  2. paola ampollini ha detto:

    La Vostra e nostra Eluana “ora è con tutti noi”.
    In tutta “questa storia” è mancato da tutte le parti il doveroso rispetto per Eluana. Non si può e non si deve per qualsiasi ragione strumentalizzare così vergognosamente il caso. Signor Englaro Lei è una persona Grande, per tutto il dolore che ha sopportato. Al papà e alla mamma un abbraccio forte. Un grosso bacio a Eluana, Grande Angelo.
    Una mamma e nonna.

  3. Alessandro ha detto:

    Stolta, Eluana è certamente in cielo ma chi resta qui ed ha preso questa dolorosa decisione ne pagherà le conseguenze, perchè la sofferenza esiste ed esisterà sempre, se non la accetti e non ne vedi il segnificato salvifico rimarrai profondamente nella solitutidine, nella tristezza e nella desolazione.

    Pregherò per il padre, perchè abbia luce nell’affrontate la malattia e la sofferenza fisica della moglie.

  4. francesco ha detto:

    quello che la politica ha tentato di fermare, ci ha pensato Dio a fare in modo che accadesse.
    Io e la mia famiglia siamo vicini ai genitori di Eluana per quanto hanno sofferto prima per la tragedia e poi per l’accanimento dei medici, della chiesa e della politica.
    Sono profondamente indignato e schifato da tutto ciò che è accaduto, nessuno se mai posto il dubbio di quanto possa essere difficile per dei genitori lasciar andare la propria figlia.
    GRAZIE A BEPPINO PER IL CORAGGIO CHE HA AVUTO DI COMBATTERE CONTRO TUTTI.
    PENSO CHE PER TUTTA LA VITA NON POTRO’ DIMENTICARE ELUANA

  5. Daniele ha detto:

    vorrei ringraziare il signor Beppino per la grande lezione di dignità che suo malgrado ci ha dato, al contrario dei nostri “dirigenti” che non hanno nemmeno avuto il coraggio di andare a visitare Eluana.
    Per quanto possa contare il nostro pensiero e le nostre preghiere sono per voi Beppino e Saturna, che le vostre sofferenze possano essere almeno di aiuto per altri.

    un abbraccio

  6. sergio giannico ha detto:

    I nostri politici sono profondamente dispiaciuti per la scomparsa improvvisa(anche se preannunciata) di Eluana.
    da domani saranno alla ricerca di altre motivazioni per cui far finta di litigare tra loro e con cui tenere occupato un popolo di creduloni e di falsi moralisti come quello italiano.
    Dio solo sa quante mani hanno scritto e quante bocche hanno parlato senza neppure conoscere la vera essenza delle loro condanne.Non riesco a perdonare chi ha calpestato,infangato e strumentalizzato questa triste vicenda per un briciolo di notorieta’…auguro a questa gente di soffrire piu’ di quanto abbia sofferto Eluana insieme alla sua famiglia,sperando che siano coscienti abbastanza da capire cos’e’ il vero dolore….
    Chi ha un cuore puo’ solo essere solidale con Beppino e ammirarlo per il suo coraggio…
    Ciao Eluana.Riposa in pace,almeno adesso.

  7. Pingback: Eluana Englaro « Uomini e Dio

  8. jacopog ha detto:

    Io ho visto una ragazza che è stata uccisa per fame e sete. E’ stata fatta morire basandosi sulla sua presunta volontà, quella che è stata ricostruita sulla base di alcune testimonianze (e non sono state ammesse a testimoniare quelle sue amiche che avrebbero parlato per farla vivere), quella presunta volontà che non sarebbe mai bastata per dirimere una questione di tipo patrimoniale, quella presunta volontà che in nessun altro caso può essere dimostrata “a posteriori”.
    Oggi giustizia è fatta. Grazie mille alla giustizia italiana.
    Jacopog http://www.vegliate.com

  9. Davide ha detto:

    Il significato salvifico della sofferenza, Alessandro, lo vedi solo tu e i cattotalebani come te. Fortunatamente i Cristiani veri e non quelli buoni solo a pontificare e puntare il dito la pensano diversamente.

  10. jacopog ha detto:

    Caro Davide il significato salvifico della sofferenza qualunque Cristiano – vero o cattotalebano che sia – lo può vedere nella passione di Gesù Cristo.
    Non ho altro da aggiungere.
    Jacopog http://www.vegliate.com

  11. everythingbutfacebook ha detto:

    Alessandro, pregherò per te, perchè la luce di cui parli ti regali i preziosi doni dell’umiltà e dell’incertezza (“so di non sapere”).

  12. fabio ha detto:

    Di eluana englaro si parla da parecchi mesi, se la politica avesse voluto veramente i tempi per trovare una soluzione c’erano abbondatemente, purtroppo è divenuto un caso politico che ha fatto dimenticare il lato umano.
    siamo tutti facili a parlare sulla pelle degli altri.
    L’errore di del padre è avere seguito una linea ufficiale dentro lo stato e non come viene fatto spesso in maniera privato.
    quanti sono i bimbi che hanno gravi problemi che muoiono privi di vita, quante sono le persone in situazioni similari che muoiono improvvisamente con la complicità di qualche sanitario?
    Se englaro avesse fatto come fanno molti nessuno avrebbe saputo la sua storia e nessuno si sarebbe impadronito della vita di questa ragazza

  13. CARMELA ha detto:

    QUALCHE ANNO FA MIA SORELLA HA PERSO UNA FIGLIA DI 18 ANNI IN UN INCIDENTE STRADALE. BELLA E POSITIVA: LA FIGLIA CHE OGNUNO VORREBBE. CON MIA FIGLIA SPESSO ABBIAMO PARLATO DELL’IPOTESI: “COSA SAREBBE SUCCESSO SE ANCHE LA NOSTRA FRANCY AVREBBE AVUTO LO STESSO DESTINO DI ELUANA?”
    LA RISPOSTA NON CE LA SIAMO MAI DATA PERHCE’ CERTE SITAUZIONI BISOGNA VIVERLE E NON GIUDICARLE.
    IERI ABBIAMO PREGATO E CI SIAMO IMMAGINATE ELUANA PIU’ LIBERA E SERENA.
    AI GENITORI IL NOSTRO PIU’ CARO ABBRACCIO

  14. forumambientalista ha detto:

    Solidarietà alla famiglia Englaro. Vergogna per tutti i politici e non,che in nome di una distorta visione del “cristianesimo” hanno speculato sulla vita di una ragazza e alimentato le sofferenze di una famiglia già distrutta dal dolore.

  15. fabioletterario ha detto:

    Io non so dove stia la verità. So solo che non posso credere al fatto che un genitore agirebbe in modo malvagio nei confronti di un figlio… Questo è tutto quello che mi sento di dire…

  16. Carmen e Mavi ha detto:

    …vivi ora le cose più buone e più belle in compagnia di Dio…
    Con affetto

  17. Gioanna ha detto:

    Sono profondamente addolorata, è facile farsi portavoci ma chi più di suo padre e sua madre hanno voluto e vorrano bene a questa figlia????? Eluana ha finito di soffrire voglio immaginarla libera e felice e sorridente. Un bacio Eluana da chi non condanna ma è vicina ai tuoi cari.

  18. Pingback: Top Posts « WordPress.com

  19. silvia ha detto:

    Dio benedica il babbo e la mamma di Eluana. E perdoni tutti coloro che non hanno voluto capire il loro inferno.

  20. Elisabetta ha detto:

    Dio penso che non perdonerà quei farisei che sulla pelle di Eluana volevano farsi grandi … andate ad accudire una persona come lei… poi parlate, invece di bestemmiare Dio dicendo che forse potrebbe aver avuto figli… lei! dopo sedici anni di coma…. ma avete idea cos’è una persona, una creatura dopo tanti anni??? andate a fare i volontari in quelle cliniche per malati terminali e poi parlate… con la vostra voce e non con quella del pretino o del politico di turno…. Elisabetta

  21. stefania27 ha detto:

    Ringrazio il coraggio della famiglia Englaro. Ringrazio il Presidente Napolitano.

    Mi hanno fatto orrore tutti coloro che hanno cavalcato la vicenda a scopi politici.

    Sono cattiva, auguro a tutti quelli che si grogiolano nella falsa difesa della vita di essere baciati da questa fortuna così da poter godere della sofferenza che vostro Dio vi ha concesso.

    Inoltre chiedo, quali sono gli aiuti che il governo mette a disposizione delle famiglie colpite da questa disgrazia?

    Nessun risarcimento ripagherà questa famiglia, ma spero che qualcuna paghi, e possa nascere una fondazione a suo nome.

  22. Juliette ha detto:

    Adesso Eluana riposa in pace. Non è più lo sponsor di nessuno, tantomeno di chi ne ha scoperto l’esistenza in nome del moralismo (altro che “diritto alla vita”) e se n’è appropriato spesso con toni inqualificabili, tipo “Eluana svegliati” o addirittura sostenendo che quella povera donna “potrebbe generare…”

    Lasciamola in pace.
    E ancora di più: lasciamo in pace la sua famiglia. Rispettiamo il dolore dei genitori. Loro, Eluana la conoscevano. Quelli che se ne sono serviti come bandiera ideologica, no, anche se la cosa non sembrava preoccuparli particolarmente.

  23. eunice cuevas ha detto:

    Ciao Eluana ti ho voluto bene anche si no ti conocevo, e voglio dirte che sono molto triste per quello che ti e sucesso
    ma che hai avuto un gran papa

  24. katia ha detto:

    Sono una mamma che pensa a quanto coraggio e amore abbiano avuto questi genitori nel lasciare che la propria figlia se ne andasse. Perchè è solo con tanto amore che si arrivi alla decisione di porrer fine alla vita della tanto amata.
    Poi di una cosa il signor Beppino lo si puo definire un grande, il fatto di non aver mai pubblicato le foto recenti di Eluana, cosi da salvare quel poco di dignità che ogni essere umano ha diritto. Che vita è stata offerta ad Eluana in questi 17 anni, ha forse sorriso? cantato? corso per i prati? ballato? amato come qualsiasi ragazza della sua età ha diritto? E’ giusto che i suoi genitori ora serenamente piangano la figlia sapendo con certezza che finalmente ora non soffrirà piu’.
    Vi sono vicina con tanto affetto.

  25. Lady Ginevra ha detto:

    Ho letto solo oggi questo tuo post, e l’ho voluto linkare in un commento su uno mio sullo stesso argomento, perché ritengo molto importante che certe cose si sappiano.

    http://donnaemadre.wordpress.com/2009/02/09/e-morta-eluana-englaro/

    La mia solidarietà a questa famiglia così profondamente colpita.

  26. GIUSY ha detto:

    LEGGENDO SOLO ORA QUESTE RIGHE MI RENDO CONTO KE L AMORE DEI GENITORI VERSO ELUANO E IMMENSO ADESSO QUEST ULTIMA RIPOSA IN PACE PRIVA DI SOFFERENZA E KE ADESSO DIO PROTEGGA LA SUA POVERA MAMMA SATURNA UN CALOROSO ABBRACCIO ALLA FAMIGLIA ENGLARO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...