GOVERNO TECNICO, RIBALTONE, NUOVE ELEZIONI ?

Possiamo, finalmente, dire che ‘è fatta!’ ?!?
Tra uno o due giorni, al più tra una o due settimane, questo governo non ci sarà più.

Mr. B. avrà terminato di far danni.

Prendiamo atto, però, che Mr. B. cadrà per implosione del PDL, per autodistruzione, perché anche i più accaniti difensori della ‘poltrona’ e dei privilegi ad essa connessi si sono resi conto che non è più possibile alcuna resistenza.

in God's name, GO!

IN NOME DI DIO, VATTENE !

L’opinione pubblica, nazionale ed internazionale, è al limite di sopportazione.

Basta leggere l’editoriale del Financial Times del 4 novembre.

Efficace e rapido nel varare leggi, norme e decreti vantaggiosi per il suo padrone e premier, questo governo ha messo in evidenza tutta la sua pochezza, tutta la sua inadeguatezza quando si è trattato di far fronte alla crisi economica internazionale e legiferare per rilanciare la crescita dell’economia italiana tanto da dover essere messo sotto tutela dalle Istituzioni europee.

Dobbiamo però prendere anche atto della contemporanea sconfitta delle opposizioni che in anni di reiterati attacchi ai personalismi del premier e di denunce di malgoverno ha, di fatto, dovuto attendere che il PDL perdesse i suoi pezzi dall’interno, vantandosi, al massimo, dell’azione di sensibilizzazione dell’opinione pubblica ma senza riuscire a costruire una credibile alternativa.

Guidata da una oligarchia di politici di lungo corso, più attenti, anch’essi, a conservare posizioni di potere per mantenere clientele e voti, l’opposizione non è riuscita a trovare una via unitaria da proporre, dividendosi in ogni occasione, in mille distinguo e mille veti reciproci.

L’esperienza delle ultime elezioni, nelle quali si è puntato sugli uomini e non sulle alchimie dei partiti, nelle quali sono stati gli uomini i vincitori, e non gli esponenti imposti dai partiti, avrà insegnato quale dovrebbe essere la strada da seguire?

Occorre un reale cambiamento che solo donne e uomini nuovi possono interpretare, donne e uomini che non rappresentino ancora gli apparati dei partiti o che da quegli apparati siano stati allontanati.

AUGURI !!!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in POLITICA e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a GOVERNO TECNICO, RIBALTONE, NUOVE ELEZIONI ?

  1. Maurizio Sbrana ha detto:

    …Mi sembra troppo facile! Questi ne sanno e ne fanno una più del diavolo!
    Speriamo nella saggezza di Napolitano e nella ‘clemenza’ dei mercati …
    Se non siamo in grado di mettere in campo ‘al volo’ un Governo serio e credibile, i mercati ci stroncano per sempre !!!
    E speriamo anche nella Provvidenza.

  2. aster ha detto:

    Maurizio, non ti nascondo che e’ piu’ che altro una specie di ‘mantra’. So bene che non abbiamo a che fare con degli sprovveduti, ma alla fine dovra’ pur succedere qualcosa

  3. harry ha detto:

    …il commento del giorno dopo
    La ‘tagliola’ è stata caricata. Il Parlamento ha ‘annunciato’ che l’opposizione di ieri è diventata maggioranza e lui ha ‘annunciato’ che darà le dimissioni.
    Ma sono annunci. Niente di che per uno che ci ha abituato ad affermazioni pubbliche perentorie, talvolta lapidarie, che regolarmente vengono smentite il giorno dopo come non dette, o male interpretate, nonostante testimonianze e registrazioni audio e video.
    Nulla di più facile che ora tocchi al Capo dello Stato sentirsi dire che aveva male interpretato le sue parole.
    Insomma per uno che è capace di negare la realtà, non basterà la sfiducia del Parlamento, figurarsi un semplice ‘annuncio’ che per il momento la maggioranza si è persa in strada.
    E quindi pronti all’ennesima trappola: votiamo veloci e compatti la legge di stabilità (con tutto quello che riuscirà ad infilarci ‘pro domo sua’) poi le dimissioni. Dato che le opposizioni non potranno accettare tutto, l’allungamento dei tempi sarà obbligatorio e ci sarà il tempo per ricompattare i transfughi e magari fare ancora shopping. Se invece le opposizioni ingoieranno il rospo e voteranno la legge, otterrà una strepitosa maggioranza che gli permetterà di ergersi a paladino della salvezza dell’Italia. In tal caso, come mandarlo a casa?

    …speculando, speculando
    Certo è che se avessi la possibilità di muovere un sacco di soldi, cercherei l’alleanza di qualcuno, ad esempio uno come mr. B. in grado di far sussultare le borse con le sue decisioni: se conoscessi le sue mosse con pochi minuti di anticipo sarei in una posizione privilegiata per fare un sacco di soldi.
    Una posizione molto privilegiata come quella che in gergo vien detta insider trading!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...