Album di la rete in rosa

Trento: Castello del BuonconsiglioIDV SPORT TOURnobavagliolibertadistampaVasto - Incontro Donne IDV - settembre 2011Vasto - Incontro Donne IDV - settembre 2011
Vasto - Incontro Donne IDV - settembre 2011Camera dei Deputati
Annunci
Digressione | Pubblicato il di | Lascia un commento

Alcune riflessioni sull’Anno che verra’….

Carissime Amiche, carissimi Amici,

un altro anno si avvia alla conclusione e se, come ho sentito in questi giorni in TV, questo sarà il peggior Natale e Fine anno
degli ultimi cinquanta anni, brindiamo alla sua dipartita augurandoci di aver toccato il fondo e di poter riprendere un cammino in ascesa.

Ci sono motivi di speranza?

Durante il 2011 abbiamo assistito alla ribellione di intere popolazioni dopo decenni di sottomissione; l’Europa comincia a capire che l’unità politica sarà l’unica strada per la sopravvivenza del continente e che, prima o poi, dovrà imboccarla; in Italia ci siamo finalmente liberati di Berlusconi, e non è poco; la classe politica, tutta, ha alzato le mani, riconoscendo la sua pochezza, e si è arresa, ed anche questo non è poco.

E’ vero, si prevede un inizio di anno in recessione, ma l’euro ha già perso il 10% rispetto al dollaro e ciò migliorerà le possibilità dell’export nel mondo, inoltre il Trentino prevede una crescita del PIL superiore all’1%; se la manovra del Governo, pur dolorosa, e, soprattutto le misure che Monti prenderà per rilanciare il mercato del lavoro saranno efficaci, potremmo avere buone notizie dopo il primo quadrimestre.

Se a tutto ciò corrisponderà un risveglio di coscienza degli italiani e un rinnovato spirito di solidarieta’, non possiamo non augurarci un

 

SERENO NATALE ED UN FELICE ANNO NUOVO !

Pubblicato in ATTUALITA', LA RETE IN ROSA, POLITICA | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

UNA DOLCE VOCE DI DONNA PER UN SERENO NATALE DEDICATO A TUTTE LE DONNE DI TUTTI I COLORI … DI TUTTI I CREDI

Ave Maria by Celine Dion

“Secondo un’antica profezia, giungerà il giorno in cui lo spirito femminile si risveglierà dal lungo letargo e lotterà per cancellare odio e distruzione e dare infine origine ad un mondo di pace e armonia.” (“La profezia della Curandera” – di Hernan Huarache Mamani)

Pubblicato in DONNE, LA RETE IN ROSA, MULTIMEDIA | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

LA STORIA DELLA RENNA RUDOLPH

CONOSCEVATE LA STORIA DELLA RENNA RUDOLPH,
FIDA COMPAGNA NELLE NOTTI BUIE DI BABBO NATALE  ?
RENNA RUDOLPH

RENNA RUDOLPH

TANTI AUGURI !!!

  • La renna Rudolph
    Rudolph era una piccola renna del Polo Nord. Era una renna piuttosto particolare perché il suo naso non un normale naso da renna nero e umidiccio, ma era un enorme naso rosso luccicante come una lampadina.
Per colpa di questo nasone incredibile, tutte le sue compagne non facevano che prender in giro il povero Rudolph.
La mamma e il papà lo consolavano, ma tutto era inutile: Rudolph si disperava, piangeva e preferiva starsene in disparte, piuttosto che essere deriso.
    In una fredda e nebbiosa sera di Vigilia , Babbo Natale era molto preoccupato: non sapeva proprio che pesci pigliare in quanto c’era una nebbia così densa che non si vedeva ad un palmo dal naso.
    “Povero me – si disperava Babbo Natale – come farò a portare i regali ai bimbi che mi stanno aspettando? Che tristezza! ”
    Pensieroso Babbo Natale guardò le sue renne, che lo stavano a guardare tristi e mogie e ……. Lo sguardo gli cadde su Rudolph, il cui naso per la tristezza luccicava più del solito.

    All’improvviso Babbo Natale si mise a cantare e a ballare come un matto, tanto che le renne pensarono che gli fosse andato di volta il cervello.
    Babbo Natale aveva avuto un’idea fantastica:
“Rudolph, piccolo mio, tu stanotte guiderai la mia slitta…… Il tuo nasone rosso ci illuminerà la strada come un faro nella notte! ”
    Rudolph non sapeva cosa rispondere, temeva di non essere in grado di condurre la slitta in giro per il Mondo. A questo punto le compagne di Rudolph si accorsero di essere state un po’ sciocche e iniziarono a incoraggiarlo, con applausi e salti.
    E così anche quel Natale tutti i bambini ebbero i loro giocattoli e da allora Rudolph, grazie al suo naso speciale, guida la slitta di Babbo Natale

Pubblicato in STORIA & STORIE | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

STONATURE

Stonature

Fino all’ultimo minuto, ieri sera, i fedeli seguaci di Berlusconi hanno difeso, dentro le aule istituzionali e nei talk show mediatici, l’operato del governo fedele ai dictat che l’Europa ha imposto all’Italia.
Hanno dimenticato di ricordare come si è arrivati a quei dictat, hanno anche dimenticato quanto fossero vuote di proposte i proclami fatti all’Europa, ma hanno ripetutamente sottolineato quanto sia a cuore del PDL il benessere dell’Italia per cui tanto si affannano.

Fino all’ultimo minuto, ieri sera, Berlusconi con il fedele Letta hanno difeso, nella riservatezza delle stanze di palazzo Grazioli, prima, e del Quirinale, poi, la necessità … di difendere la persona dell’ex premier dalle grinfie della giustizia e le aziende dell’ex premier  ormai orfane dell’ombrello protettivo della politica. E l’Italia con i suoi problemi? Nessuna indiscrezione è trapelata, neppure ai suoi fedeli è venuta in mente una difesa d’ufficio.

D’altra parte quando mai i problemi degli italiani sono stati nel mirino di Berlusconi e del suo governo?

Pubblicato in POLITICA | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

WHAT FOR DOING NOW?

Proprio cosi’

Questo potrebbe essere l’interrogativo che ci possiamo porre in un inglese colloquiale….
cosa fare adesso?

Sibilla Cumana

Solo la Sibilla Cumana potrebbe dircelo con uno dei vaticini “sibillini” che erano ancora piu’ complessi della domanda che re ed eroi andavano a farle!
Bene, Mr. B e’ certamente arrivato ad una svolta. Si e’ visto nello specchio delle votazioni come una persona che ha perso il potere eterno che forse pensava di avere.
Si dimettera’, non si dimettera’… passo indietro, avanti, di lato…. mah!

Certo e’ che in questo momento sta salendo al Colle per parlare con il Presidente della Repubblica.

Cosa possiamo augurarci: Governo tecnico guidato da un personaggio apprezzato a livello mondiale o votazioni anticipate?

La situazione e’ veramente drammatica, alcuni dicono che l’agonia sia finita stasera…. chissa’

Impersonando l’Italia nella Mitica Fenice non ci resta che aspettare e vedere cosa rinasce dalle sue ceneri.

La Fenice, uno splendido uccello mitologico, dall’aspetto di un’aquila reale con piumaggio coloratissimo, era noto perche’ rinasceva sempre dalle sue ceneri. Tutti noi, suppongo, siamo d’accordo sul fatto che la nostra Penisola e’ veramente un ‘Bel Paese’ e puo’ tornare ad avere l’appeal che ha avuto in passato.

Ancora minuti …logoranti… dopo tempi duri

« Così la neve al sol si disigilla,
così al vento ne le foglie levi
si perdea la sentenza di Sibilla. »
(Dante, Paradiso XXXIII, 64-66)
Pubblicato in POLITICA | Lascia un commento

GOVERNO TECNICO, RIBALTONE, NUOVE ELEZIONI ?

Possiamo, finalmente, dire che ‘è fatta!’ ?!?
Tra uno o due giorni, al più tra una o due settimane, questo governo non ci sarà più.

Mr. B. avrà terminato di far danni.

Prendiamo atto, però, che Mr. B. cadrà per implosione del PDL, per autodistruzione, perché anche i più accaniti difensori della ‘poltrona’ e dei privilegi ad essa connessi si sono resi conto che non è più possibile alcuna resistenza.

in God's name, GO!

IN NOME DI DIO, VATTENE !

L’opinione pubblica, nazionale ed internazionale, è al limite di sopportazione.

Basta leggere l’editoriale del Financial Times del 4 novembre.

Efficace e rapido nel varare leggi, norme e decreti vantaggiosi per il suo padrone e premier, questo governo ha messo in evidenza tutta la sua pochezza, tutta la sua inadeguatezza quando si è trattato di far fronte alla crisi economica internazionale e legiferare per rilanciare la crescita dell’economia italiana tanto da dover essere messo sotto tutela dalle Istituzioni europee.

Dobbiamo però prendere anche atto della contemporanea sconfitta delle opposizioni che in anni di reiterati attacchi ai personalismi del premier e di denunce di malgoverno ha, di fatto, dovuto attendere che il PDL perdesse i suoi pezzi dall’interno, vantandosi, al massimo, dell’azione di sensibilizzazione dell’opinione pubblica ma senza riuscire a costruire una credibile alternativa.

Guidata da una oligarchia di politici di lungo corso, più attenti, anch’essi, a conservare posizioni di potere per mantenere clientele e voti, l’opposizione non è riuscita a trovare una via unitaria da proporre, dividendosi in ogni occasione, in mille distinguo e mille veti reciproci.

L’esperienza delle ultime elezioni, nelle quali si è puntato sugli uomini e non sulle alchimie dei partiti, nelle quali sono stati gli uomini i vincitori, e non gli esponenti imposti dai partiti, avrà insegnato quale dovrebbe essere la strada da seguire?

Occorre un reale cambiamento che solo donne e uomini nuovi possono interpretare, donne e uomini che non rappresentino ancora gli apparati dei partiti o che da quegli apparati siano stati allontanati.

AUGURI !!!

Pubblicato in POLITICA | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 3 commenti